Close

Check List sulle informazioni da fornire al paziente e ai caregiver alla dimissione

(da accludere alla cartella clinica)

  • Il paziente è stato informato su casa è successo, sulla sua malattia di cuore, su come riconoscere i segni e i sintomi di un attacco di cuore e cosa fare se avviene; ha ricevuto il materiale informativo scritto;
  • Il paziente è stato informato sulla sua prognosi, sui suoi fattori di rischio e su come tenerli sotto controllo;
  • Il paziente è stato informato sulla necessità di assumere i farmaci nelle modalità e nei tempi prescritti e che essi aiutano a prevenire episodo futuri e possono prolungargli la vita; è stato informato sugli eventuali principali effetti collaterali dei farmaci e su come comportarsi in caso di loro comparsa; è stato informato sui rischi conseguenti alla loro interruzione;
  • Il paziente, se fumatore è stato informato, sull’importanza di smettere di fumare, che il fumo aumenta la possibilità di avere un nuovo episodio e che può accorciare la durata della vita; gli è stato indicato a chi riferirsi per sostegno anti-fumo;
  • Il paziente ha ricevuto le indicazioni su una dieta adeguata e gli è stato illustrato che questa aiuta a ridurre il rischio di nuovi episodi; ha ricevuto, se necessario, le indicazioni per contattare un servizio o un centro di dietologia;
  • Il paziente è stato informato sull’importanza di una regolare attività fisica e ha ricevuto istruzioni per i prossimi giorni; è stato informato su attività lavorativa e sessuale e sulla guida dei veicoli;
  • Al paziente è stata spiegata l’importanza dei controlli successivi e ha ricevuto il programma di appuntamenti e i contatti telefonici/mail col centro in caso di eventuali necessità;
  • È stato chiarito in modo esplicito al paziente che, tornato a casa, l’assistenza sarà fornita da MMG con la consulenza di specialisti ospedalieri o del territorio; sono state precisate le circostanze in cui ricorrere al MMG o in cui è effettivamente necessario l’accesso a un DEA non filtrato dalla sua valutazione;
  • I familiari/caregiver del paziente, se appropriato, sono stati coinvolti nel momento informativo;
  • È stata verificata la comprensione di quanto sopra illustrato;

FIRMA DEL MEDICO CURANTE